Osteopatia Specializzata

Come si evince dall’interpretazione della filosofia osteopatica e tenendone in considerazione i principi fondamentali, i modelli e le varie possibilità di approccio, i vantaggi che questa nobile arte può portare al paziente e le peculiarità che presenta rispetto ad una moltitudine di altre terapie manuali, sono importanti.

È una terapia all’avanguardia incentrata sulla persona nel suo insieme e non esclusivamente sul sintomo.

Va alla ricerca della vera causa scatenante la disfunzione risolvendo il sintomo in modo efficace e duraturo.

È un valido approccio preventivo e consente di valutare attentamente ogni situazione in modo personalizzato, non invasivo ed escludendo le controindicazioni più frequenti.

Non presenta effetti collaterali, tipici di altre metodiche, perché utilizza esclusivamente tecniche manuali e consente al corpo di regolarsi in autonomia mantenendosi in equilibrio.

È una medicina che può essere applicata su ogni tipo di paziente, dal neonato all’adolescente, dallo sportivo professionista alla persona anziana, dalla donna in dolce attesa alle persone con disabilità, risultando efficace in tutti i suoi approcci.

Risulta essere complementare ad ogni altro tipo di metodica, facendo da coadiuvante, è un importante veicolo terapeutico facilitante la maggior parte delle altre terapie, tradizionali o non convenzionali.

Ma dov’è il limite allora?

Il limite siamo solo noi, che non conosciamo tutta una serie di accorgimenti, premure e riguardi che dovremmo avere per fare la nostra parte.

Ci aspettiamo sempre che debba esser qualcun altro ad occuparsi della nostra salute, della nostra guarigione, o della nostra malattia, senza curarci di quello che facciamo, di quello che mangiamo, di quello che beviamo, e delle abitudini ormai insite in noi.

Siamo convinti che certe cose succedano per caso, o per sfortuna, ma non è così.

In natura, in biologia, i lupi vanno a caccia dei cervi più deboli, non dei cervi più sfortunati, e quindi tutto ha una spiegazione ben radicata ed intimamente collegata a ragioni biologiche.

In biologia, vengono definiti specializzati gli organismi che presentano modificazioni morfologiche, fisiologiche, comportamentali rispetto alla condizione ancestrale, quindi iniziale, e queste modificazioni li rendono adatti a svolgere funzioni peculiari ed esclusive o a vivere in ambienti estremi.

Da cosa nasce l’idea dell’osteopatia specializzata?

Principalmente da una forte passione ed una grande curiosità verso il corpo umano.

Studiandolo in modo sempre più approfondito, dalla forma alla funzione, conoscendolo ed interpretandolo come quello che è, cioè un organismo perfetto, in grado di auto-regolarsi, auto-guarirsi e nella costante ricerca dell’equilibrio, inevitabilmente si entra in contatto con una serie di conoscenze e condizioni che possono fortificarlo drasticamente e renderlo adatto a superare i più grandi ostacoli che l’ambiente esterno ci propone.

Perché dico questo?

Perché se si vuole raggiungere il massimo consentito, bisogna acquisire consapevolezza, su tutto quello che dipendendo da noi aiuta, fortifica e migliora la nostra condizione di salute e di vita.

Dall’alimentazione alle abitudini giornaliere, dagli esercizi di respirazione al come dormire, dall’allenamento alla postura quotidiana e lavorativa, bisogna iniziare a rispettarsi come essere umani, e per fare questo ci sono tutta una serie di nozioni che vanno conosciute e fatte proprie.

Iniziamo a fidarci di persone che per amore, passione, formazione ed esperienza hanno approfondito e studiato come rispettare il nostro corpo, come dargli il carburante migliore per svolgere a pieno le sue funzioni mettendolo nelle condizioni ottimali per farlo.

Iniziamo a prendere consapevolezza, a fare la nostra parte, a diventare Umani Specializzati.

Tutti pensano a cambiare il mondo, ma nessuno pensa a cambiare sé stesso.
Lev Tolstoj

Secondo i principi osteopatici i disturbi più comuni che possono essere trattati sono:

Si dice spesso di credere nell’osteopatia, tuttavia, essendo scienza, non richiede fede ma un’opportunità. L’osteopatia, se riceve la possibilità, risulta senza dubbio efficace.
R.M. Tessien