Collaborazioni

L’osteopatia, prendendo in considerazione la persona nella sua interezza e globalità, è molto utile anche nell’affiancare altre discipline mediche per la risoluzione di patologie o problematiche corporee, e risulta essere complementare e fattore coadiuvante per la maggior parte degli altri approcci terapeutici.

Per l’osteopata collaborare significa lavorare insieme in vista di un obiettivo comune, di conseguenza come per tutte le figure che si occupano di salute, è naturale e prezioso confrontarsi ed instaurare rapporti con altri terapisti, medici e figure professionali che lavorano nel campo del benessere, in tutte le situazioni in cui se ne evidenzi la necessità.

Il fine è garantire una migliore gestione e cura del paziente, agendo sulle reali cause del disturbo, ovunque esse risiedano, rendendo valida e concreta l’attenzione per la persona a 360°.

Il trattamento osteopatico deve essere scientificamente prescritto, accuratamente dosato ed abilmente somministrato, se si vuole che garantisca i migliori risultati possibili.
Arthur D. Becker, D.O.